NEBBIA

 

 

 

Ovattano rumori tra fumi trasparenti.

Strade deserte inseguono ectoplasmi

frettolosi di uomini fuggenti.

Riti antichi di lamine taglienti

in piogge argentee stillano

nettamente su grondaie

lucide e rosse di pietra consumata.

Luci appannate dal gran velo invernale

occhieggiano fugaci fra i muri e nelle case.

Il  lungo  tunnel  fumoso

si  estende  maestoso

contraddicendo aneliti

di imminenti bagliori.