IO NON CREDO IN DIO

 

 

Io non credo in Dio

ma credo che Dio esista.

E non parlatemi di umiltà

la ruffiana dell’immodestia.

Cosa vuol dire umiltà,

questa odiosa parola melliflua

dal falso odore di bontà

che puzza di ostentata carità.

Troppi benefattori

vanno con il megafono

fare il bene in silenzio è difficile.

e ancora più difficile

è il dono della semplicità.

Non credo nei miracoli dei santi

ma nei miracoli umani:

l’impegno, l’amore, il perdono.

Non credo nella consolazione

del paradiso

e nel castigo eterno dell’inferno

ma temo i paradisi artificiali

e la dannazione dell’inquietudine.

Se la fede è un dono di Dio

è lo stesso Dio che dona

fede in noi stessi.

Non ci sono santi e peccatori

ma uomini migliori e peggiori.

Se in questa vita siamo di passaggio

meglio per tutti  sarebbe aver coraggio.

Penso al ronzio di api in alveare

ed anche questa

è preghiera universale.

Siamo fratelli e sorelle

ma ancora e sempre Caino e Abele.

Non è Dio che ci ha creati

a sua immagine e somiglianza

è nostra presunzione crederlo.

Io non credo in Dio

ma credo che Dio esista

perché ogni giorno la vita

e la morte

celebrano il grandioso mistero.