INCONTRO

 

 

 

Andavi lenta nel meriggio assolato.

Mi sono incantata!

Trame d'argento ti solcavano il capo gentile

lo sguardo glaucamente opaco

di chi ha dipinto sul volto

dolori e melanconie trascorse..

Sulle tue labbra mosaici di pieghe dolci e grevi:

bilancio finale di conti saldati in pareggio.

Tré le esili e azzurrine dita

un sacchetto di carta fiorata:

chissŕ, dolcezze da donare a un piccino

Ed eri bella,

nonostante la clessidra inesorabile del tempo

che volgeva alla fine dei tuoi sensi.