BOXEUR

 

 

Nei tuoi occhi la fame di un bimbo

che non ha mangiato abbastanza.

Sulle tue labbra

il sangue e la paura

di chi non deve soccombere

Nei tuoi pugni

l'ira e la caparbia

di piegare mani

che un giorno ti umiliarono.

 

Vincere per stordire il passato:

un pane diviso in molti,

perché la notte non ti ha mai accolto

fra lenzuola di seta.

E vinci. Sei un campione

Bambino dai muscoli d'acciaio

poi, lotterai per dimenticare.